Advanced Fly Casting School nasce a Roma nel 1987.

La Formazione è rigorosamente impartita dal suo fondatore Piero Letizia, un professionista ed un nome a livello internazionale.

La tecnica di lancio insegnata consiste di un metodo di lancio definibile “evolutivo” che, con semplicità consente di effettuare lanci complessi e strategici ai fini della pesca. Tale tecnica è stata denominata “PL & EC” (Progressive Lines & Easy Casting).

A titolo esemplificativo vengono di seguito citati gli elementi di base:

  • Selezione accurata dell’attrezzatura con particolare riferimento alla relazione tra CANNA (Azione – Misura – Potenza), CODA (Profilo – Peso) e FINALE (Misura – Potenza), tutto rapportato ad ambiente e tipo di pesca

  • Applicazione delle spinte con accelerazioni sempre progressive e su piani direzionali (alto dietro e basso avanti) per generare pose in acqua nella sequenza 1) Mosca  2) Finale  3) Coda

  • Eliminazione delle ellissi in qualsiasi tipo di lancio

  • Differente utilizzo della mano di gestione della coda (sempre in posizione alta con oscillazione 09-10-11) in relazione alla distanza di lancio:

    • fino a mt. 20-22 – mantenimento della tensione di coda tra il primo passante della canna e la mano di trazione (non si applica la doppia trazione che è elemento di errori di timing e di tailing loop) 
    • oltre i 20-22 metri – attivazione della doppia trazione in forma progressiva e su spazi molto ampi (da 11-10-09 a 06-05)
  • Impugnatura della canna con tre dita – indice, medio, pollice – con supporto del palmo.

    In particolare, il pollice ha funzione di stop della canna in posizione verticale per la generazione ed il controllo di loop stretti (Micro-Loop).

    Il palmo usato come perno, durante il sollevamento della coda, consente un aumento di spinta supplementare

  • Introduzione di una seconda fase operativa nel lancio (ore 11) per la generazione ed il controllo delle presentazioni complesse come il “mending in aria”, definibile la parte “evolutiva”della meccanica del lancio

Una “spirale in aria” mentre la “posa” è già avvenuta è uno dei risultati della tecnica  PL & EC
Diapositiva relativa all’evoluzione del lancio della parte teorica del corso AFCS

La Didattica è supportata da un corso di formazione teorico basato sulla razionalizzazione dei concetti chiave che consentono di:

  • raggiungere un livello di abilità ottimale in tempi brevi
  • acquisire elementi di analisi per “l’auto correzione” sia durante le fasi di pesca che di allenamento
  • valutare correttamente la qualità delle attrezzature
STRUTTURA CORSI

DISPONIBILITA' CORSI

  • I corsi si effettuano sia in Italia che all’estero (in lingua inglese)
  • Il numero di partecipanti ammesso è da 1 a 5 persone e la durata massima della formazione è di due sessioni da 6 ore 

ACCESSIBILITA' CORSI

  • Corsi generalmente concentrati nei giorni di riposo lavorativo
  • Costi contenuti
  • Agevolazioni per iscritti con età inferiore ad anni 18
  • Attrezzature specifiche messe a disposizione dalla Scuola